• 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg

Chiesa della Madonna della Rosa

L’edificio settecentesco deve il suo nome a Rosa Maria Generali, nata a Castelmuzio nel 1648, che era solita sostare in preghiera in questo luogo; la tradizione vuole che dopo la sua morte, avvenuta nel 1680, vi fiorisse perennemente una rosa. La facciata intonacata dell’edificio è arricchita da numerosi elementi ornamentali in mattoni: quattro paraste sostengono le cornici fortemente modanate, su cui si imposta il rilevato timpano triangolare con un occhio circolare al centro. Il portale è sormontato da un arco e affiancato da due finestrelle. Al termine del margine sinistro del tetto a capanna è ubicato il campanile a vela. Nell’interno, ad aula rettangolare, l’altare maggiore in stucco incornicia una tempera murale con la Madonna col Bambino.