sostegno alimentare ordinanza Protezione Civile n. 658-2020

NUOVO MODELLO DI DOMANDA A VALERE DAL MESE DI MAGGIO 2020

Viste:
• l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 30/03/2020 recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”.
• La deliberazione della Giunta Comunale n. 32 in data 6 MAGGIO 2020;
Possono presentare domanda tutti i cittadini residenti e domiciliati nel Comune di Trequanda che, sulla base dei criteri approvati, ritengono di avere titolo in base a quanto disposto dall’art. 2 comma 6 dell’ordinanza, che dispone:
L’Ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

L’Istanza deve essere presentata esclusivamente con il modello allegato al presente avvio e scaricabile dal sito istituzionale dell’ente: www.comune.trequanda.si.it.
L’istanza, accompagnata dalla scansione di un documento di identità di chi la presenta, deve essere inviata al seguente indirizzo:
P.E.C.: comune.trequanda@postacert.toscana.it
Oppure email monia@comune.trequanda.siena.it,
Per chi non è in grado di inviare la domanda via e-mail può consegnarla agli uffici comunali previo appuntamento telefonico al 0578 269593 / 269592
Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.
Le famiglie potranno spendere i “buoni spesa” solo per l’acquisto di prodotti alimentari e prodotti di prima necessità presso i seguenti esercizi commerciali che hanno aderito: Macelleria Ricci, La Bottega di Nella e la Cooperativa di Consumo di Castelmuzio, con l’invito a tenere in considerazione le indicazioni imposte dai Decreti Ministeriali per contrastare e limitare il rischio di contagio circa la limitazione degli spostamenti.
L’importo concesso può essere frazionato in “buoni spesa” di valore diverso, fino alla concorrenza dell’importo complessivo riconosciuto, affinché possa essere utilizzato per l’acquisto di generi diversi nell’ambito dell’elenco degli esercizi commerciali fra quelli aderenti.
Il presente bando rimarrà valido fino all’esaurimento delle somme disponibili.
Informazioni potranno essere richieste a: Ufficio Servizi Sociali - 0578 269593 / 269592.
IN ALLEGATO si riportano i criteri per la concessione del buono spesa.